Mother Lode. Locandina, poster del film di Matteo Tortone

Mother Lode | Premio AAMOD / AAMOD Award

Premio AAMOD
AAMOD Award

Mother Lode

Diretto da/Directed by: Matteo Tortone

Prodotto da/Produced by: Alexis Taillant, Nadège Labé, Margot Mecca, Benjamin Poumey

Montaggio/Editing: Enrico Giovannone

Direttore della Fotografia/D.O.P.: Patrick Tresch C.S.C.

Suono/Sound: Jean-Baptiste Madry

Musica/Music: Ivan Pisino

Durata/Running Time: 86’

Paese di produzione/Country of Production: Italy 2021

Contatti/Contact: malfe@malfe.it

Biofilmografia: Matteo Tortone (1982, Italia) è autore, produttore e direttore della fotografia. Ha vinto il premio della giuria al Kazan Film Festival (White Men, 2011), il premio miglior fotografia al Krakow Film Festival (Rada, 2014). Ha vinto l’Eurimages Lab Award [Agora WIP TIFF2019] con Mother Lode. È co-fondatore di Malfé Film.

Biofilmography: Matteo Tortone (1982, Italy) is an author, producer and d.o.p. He won the jury prize at Kazan Film Festival (White Men, 2011), the best cinematography at Krakow Film Festival (Rada, 2014). He won the Eurimages Lab Award [Agora WIP TIFF2019] with Mother Lode. He is a co-funder of Malfé Film.

Lingua/sottotitoli: Spanish, sub ita

Sinossi: Jorge lascia la sua casa e la sua famiglia alla periferia di Lima per tentare la fortuna nelle miniere d’oro delle Ande. Inizia così un viaggio fatto di presagi, dove realtà e pensiero magico si fondono, scoprendo man mano che il mito della ricchezza si costruisce su basi che diventano sempre più tangibili – mentre i confini tra vittime e oppressori si fanno sempre più vaghi e sfumati. Mother Lode è una favola sulla banalità della discesa agli inferi in epoca neoliberista; un paradigma di un mondo implacabile in cui tutto può essere sacrificato in nome del profitto.

Synopsis: Jorge leaves his home and family in the outskirts of Lima to try his luck in the goldmines of the Andes, chasing the promises of the mother lode. We follow Jorge through a journey full of omens, where reality and magical thinking blend together, as he discovers that the myth of wealth is built on sacrifices that become ever more tangible – while the boundaries between victims and oppressors get progressively vague and blurred. Mother Lode is a fable about the banality of the descent to hell in times of neoliberalism; it is a paradigm of a relentless world in which everything can be sacrificed in the name of profit.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

rimani aggiornato sulle nostre novità