SEZIONE DOCUMENTARI


Concorso internazionale di documentari della durata minima di 30 min.

Gianmarco Saurino

Gianmarco Saurino, attore, è fondatore e direttore artistico di Divina Mania, compagnia teatrale e collettivo artistico. Formatosi alla Scuola Nazionale di Cinema – Centro sperimentale di Cinematografia, lavora sui palchi più importanti d’Italia prima di approdare al grande pubblico, divenendo protagonista e volto notissimo di numerose serie RAI italiane e internazionali. È vincitore della 44 edizione dell’Oscar dei Giovani del “Centro Europeo del Turismo e dello Spettacolo”, celebre premiazione che si svolge ogni anno in Campidoglio. Gianmarco Saurino parteciperà al festival con Amnesty International Italia.

Gaetano Savatteri

Gaetano Savatteri, giornalista, nasce a Milano nel 1964 da genitori di Racalmuto, in provincia di Agrigento, dove ritorna all’età di 12 anni. Nel 1980, insieme con altri giovani ragazzi apre il periodico Malgrado Tutto, che potrà vantare la pubblicazione di alcuni articoli di Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Giuseppe Bonaviri e Matteo Collura. Dopo aver conseguito la maturità, Savatteri comincia a lavorare al Giornale di Sicilia, per poi trasferirsi nel 1991 a Roma prima come inviato de L’Indipendente e, in seguito, come giornalista del Tg5. Ha pubblicato saggi e inchieste su cosa nostra ed è autore di vari romanzi. Tra i suoi molti libri, i più recenti sono “La fabbrica delle stelle” (Sellerio, 2016), “Non c’è più la Sicilia di una volta” (Laterza, 2017), “Il delitto di Kolymbetra” (Sellerio, 2018).

Serena Gramizzi

Serena Gramizzi was born in Genoa (Italy) in 1981. In 2008 She received her B.A. in the Fine Arts Department of the University of Bologna with an experimental thesis on two Italian artists, Giordano Falzoni and Alberto Grifi. In 2004 she founded Videoinflussi, for which she has produced several documentaries and organized cinema festivals in Sicily and Sardinia. Meanwhile, she has worked as a producer for many music videos, commercials, TV shows, fiction short films and documentaries. In 2013 she attended EuroDoc training. Since then, she has been executive producer and line producer for international production companies. The same year she founded Bo Film, a creative documentary production company for which she is producer and distributor (www.bofilm.it). The films she produced (ALMOST NOTHING | CERN Experimental City by Anna de Manincor, ZimmerFrei, Un paese di Calabria by Shu Aiello and Catherine Catella, The Black Sheep by Antonio Martino, and more) were internationally supported, theatrically released and broadcasted, after being awarded in many festivals.


SEZIONE CORTI E SEZIONE ANIMAZIONI


Concorso internazionale di cortometraggi (documentari e fiction) e di animazioni della durata massima di 30 min

Claudio Collovà

Claudio Collovà – autore, attore e regista. Docente di Regia presso l’Accademia delle Belle Arti di Palermo dal 2010. Diplomato attore e regista presso la scuola di Palermo Teates, diretta da Michele Perriera nel 1985. Ha diretto per nove edizioni il festival internazionale delle Orestiadi di Gibellina dal  2009 al 2017. La sua poetica, strettamente connessa alla fisicità dell’attore, spesso è in relazione con la danza e trova la sua ispirazione non solo su fonti teatrali, ma anche sulla poesia, la pittura e la fotografia. Dal 1989 al 1991, è attore nella compagnia di Antonio Neiwiller, uno degli artisti teatrali più importanti della ricerca italiana, con la compagnia Teatri Uniti di Napoli. Ha lavorato all’estero, a Bucarest, Budapest, Stoccarda e Bamako in Mali, con regie da Buchner, Shakespeare, Muller, Eliot e Yeats. Molti dei suoi lavori sono stati ospiti di Festival Internazionali di teatro. Lavora anche come attore nel cinema. A Palermo dirige Officine Ouragan, uno spazio dedicato alla ricerca nel teatro e nella danza. Ha diretto progetti e laboratori sulla pittura di Bacon, Goya, Magritte, Bosch, Bruegel, Hopper and Caravaggio. Dal 1987 ad oggi ha diretto spettacoli con protagonisti giovani minori della casa circondariale di Palermo in collaborazione con il Ministero della Giustizia. L’ultimo, il Piccolo Amleto, è andato in scena nell’aprile del 2019 al Teatro Biondo Stabile di Palermo. 

Valentina D’Agostino

Valentina D’Agostino è un’attrice palermitana formatasi presso l ‘Accademia del Teatro Stabile di Palermo. Ha iniziato la sua carriera nel teatro, prendendo parte a importanti spettacoli nei più prestigiosi teatri d’Italia. A 22 anni si trasferisce a Roma dove da subito intraprende con successo il suo percorso artistico al cinema e in televisione. Tra i suoi lavori ricordiamo la serie internazionale “Borgia “, “La mafia uccide solo d’Estate “, “Posti in piedi in paradiso” al fianco di Carlo Verdone, “Il Giovane Montalbano”.

Miriam Gallina

Miriam Esther Gallina è nata a Palermo nel 1990. Dopo aver ottenuto la laurea triennale in discipline dell’arte, della musica e dello spettacolo con curriculum in arte, ha conseguito la magistrale in Arti Visive nel 2016 presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, con una tesi in semiotica. Dopo la specializzazione ha organizzato diverse mostre ed eventi in diversi poli culturali di palermo, lavorando anche per sei mesi nella direzione organizzativa di una campagna elettorale per il consiglio comunale e scrivendo diversi articoli per l’università e testate giornalistiche. Da sempre appassionata di scrittura, Miriam è entrata a settembre 2017 nel team Studiorain, azienda leader nel settore dell’intrattenimento e nell’animazione 2D e 3D del Sud Italia, nel ruolo di sceneggiatrice e Line Producer. Affiancando il genio creativo di Salvatore Carramusa, Miriam progetta i contenuti di serie televisive per bambini e ha lavorato a short film per la Rai tra cui Lettera a Pinocchio e Daria per lo Zecchino d’Oro 2018. Tra proposte di serie a cui ha lavorato per il mercato nazionale e internazionale negli ultimi due anni ci sono: Groovend, Dinobug e Crosstown Mystery School.

A ottobre 2018, per il trentennale dall’uscita del film “Chi ha incastrato Roger Rabbit”, ha organizzato per Studiorain una prestigiosa proiezione in cui è intervenuta Shelley Page, head of background del celebre film e fondatrice DreamWorks, oggi nota talent scout per Wizard Animation. Ad aprile 2019 ha partecipato, insieme alla fondatrice dello Studiorain Maurilia Moscarelli, come membro della giuria delle carriere finali degli studenti per L’IDEM di Barcellona, polo di eccellenze europee nel cinema d’animazione. Miriam rappresenta lo Studiorain nei festival d’animazione e mostre mercato, ultimi il Cartoons on the Bay di Torino e il prestigioso MIFA del Festival d’Annecy.

Roberto Scarpetti

Roberto Scarpetti Vince la Menzione speciale – Franco Quadri al Premio Riccione, con Viva l’Italia – Le morti di Fausto e Iaio, spettacolo prodotto dal Teatro delL’Elfo, andato poi in onda in versione radiofonica francese su Radio France. Scrive e dirige 28 battiti, prodotto dal Teatro di Roma, andato in scena anche a Lisbona in versione portoghese e a Parigi in versione francese. Firma la sceneggiatura di Giochi d’estate, film diretto da Rolando Colla e presentato alla 68ª Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia. Scrive Magic Island di Marco Amenta, candidato come miglior documentario ai David di Donatello 2017. Firma il soggetto del film Dove non ho mai abitato, diretto da Paolo Franchi. 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

rimani aggiornato sulle nostre novità