20 luglio

SiciliAmbiente entra nel vivo e martedì 20 luglio si parte all’alba con un nuovo appuntamento fra le 5:30 e le 7:30 sul Lungomare con SUP Sunrise & breathing mindfulness – Uscita di gruppo in Stand Up Paddle  con sessione di breathing mindfulness e colazione, a cura di SUPrising.

Nell’Area Giardino del festival alle 19.30 per gli aperitivi letterari sarà presentato “101 Scorie Zen. Foto e haiku per una via poetica all’ecologia” di Martino Lo Cascio, alla presenza dell’autore. Il libro è un viaggio visivo e introspettivo, 101 scatti di Martino Lo Cascio impreziositi da 56 haiku, attraverso i litorali di Togo e Benin. Un manuale di sopravvivenza che invita ad assumere un nuovo punto di vista sul mondo per riqualificare e valorizzare ciò che è sempre stato scartato; recuperare e includere con gentilezza l’escluso, il rimosso; salvare dall’oblio tante piccole storie minacciate dalla memoria sbilenca del nostro tempo; raccontare inesauribilmente esistenze, tracce di un’umanità perduta.

Sempre in Giardino alle 21.30 continua il concorso corti e animazioni. Dall’Italia in anteprima mondiale Elettra di Alessandro Quadretti con protagonista Lisa Granuzza Di Vita, attrice elettrosensibile. Elettra è una ragazza come tante: studia, condivide l’appartamento con una co-inquilina di cui è amica intima e vive i suoi giorni con spensieratezza. Improvvisamente, però, scopre di soffrire di elettrosensibilità…

Dalla Francia Glace à l’Eau di Mathieu Barbe, Damien Desvignes, Victor Hayé. Separato dal suo ghiacciaio, un curioso iceberg va alla deriva con le correnti. Si meraviglia poi di scoprire, con un po’ di timore, un mondo tanto maestoso quanto tormentato.

Sempre dall’Italia Altromare: Pesca Professionale per la Biodiversità di Stefano Romano alla presenza del regista. Altromare è un progetto che, mediante il diretto coinvolgimento delle comunità di pescatori locali, soprattutto nella raccolta di rifiuti plastici in mare, si è posto l’obiettivo di ripristinare e preservare la delicata biodiversità marina nelle coste di Campania, Calabria e Puglia.

Alle 22.30 per il concorso documentari del Festival A Whale’s Worth di Juan Antonio Rodríguez Llano Felipe Pinzón Barbosa arriva dalla Spagna in anteprima mondiale. Presente al festival la produttrice Virginia García Rubio.

Le Isole Canarie sono un paradiso per le balene. Le loro acque contengono più di un terzo delle specie mondiali, il che le rende l’enclave più importante dell’Unione europea e una delle più importanti a livello globale. Oggi questo paradiso è minacciato da diverse pressioni umane, come collisioni di barche, consumo di plastica e cambiamento climatico. Questa lotta aggrava la loro mortalità ogni anno e ci fa affrontare noi stessi in quanto responsabili della loro sopravvivenza, costringendoci a ripensare a quanto apprezziamo questi animali. Quanto vale una balena? Si può dare un prezzo alla vita di un animale così maestoso? Come possiamo stimarne il valore? Come è cambiato nel corso della storia il valore che gli esseri umani danno alle balene? Per cosa sono necessarie le balene? Per rispondere a tutte queste domande, Natacha Aguilar, eminente scienziata ed esperta di balene delle Canarie, supportata da un gruppo di scienziati e organizzazioni senza scopo di lucro, ci guiderà in uno spettacolare viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta delle storie mai raccontate della vita di questi animali.

In Spiaggia alle 22.15 l’animazione di Song Sparrow di Farzaneh Omidvarnia girato tra Iran e Danimarca. Un gruppo di rifugiati prova a raggiungere un paese sicuro in cerca di una vita migliore in un camion frigo. Tuttavia, la gelida temperatura del camion trasforma le loro speranze per un futuro migliore in una lotta feroce per la sopravvivenza.

Chiude la giornata per i lungometraggi di finzione alle 22.30 Nour di Maurizio Zaccaro con Sergio Castellitto, Linda Mresy, Valeria D’Obici, Thierry Toscan, Raffaella Rea. Il film racconta la storia di una bambina di dieci anni, che da sola ha compiuto un duro viaggio per giungere in Europa. Il suo nome è Nour (Linda Mresy) e, dopo aver attraversato il Mediterraneo ed essere uscita indenne a un violento naufragio, è arrivata a Lampedusa, dove viene soccorsa dal medico Pietro Bartolo (Sergio Castellitto). L’uomo diventa il suo eroe, si occupa di lei e cerca di ricostruire tassello dopo tassello la storia di Nour e allo stesso tempo prova a darle un presente e un futuro sereno, come dovrebbero avere tutti i bambini della sua età.

L’edizione 2021 del festival, nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Covid–19, si svolgerà in presenza. SiciliAmbiente Film Festival diretto da Antonio Bellia, con la direzione organizzativa di Sheila Melosu, è realizzato grazie al sostegno della Regione Siciliana, Assessorato Turismo Sport e Spettacolo, Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo – Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei e dal MiC. È promosso dal Comune di San Vito Lo Capo, da Demetra Produzioni e da Associazione culturale Cantiere 7, con la collaborazione di ARPA SiciliaAmnesty International ItaliaGreenpeace Italia e AAMOD, con il sostegno di SCENA UNITA, Fondazione Cesvi, La Musica che Gira e Music Innovation Hub. SCENA UNITA – per i lavoratori della Musica e dello Spettacolo è un fondo privato gestito da Fondazione Cesvi – organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente, fondata a Bergamo nel 1985 – in collaborazione con La Musica Che Gira e Music Innovation Hub.

 

Ufficio stampa – Storyfinders – Lionella Bianca Fiorillo – 340.7364203 – 06.36006880 press.agency@storyfinders.it

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

rimani aggiornato sulle nostre novità